Mondellolido News

Mondellolido News


Unicità

Ci si sposa una volta sola, o perlomeno ai più piace pensare che sia così!
E allora, quell’unico giorno deve essere speciale, specialissimo

Li si può definire, banalmente, matrimoni “strani”: sono quelli che, per il luogo o le modalità delle celebrazione si distinguono da tutti gli altri. Vengono scelti ad esempio da coppie che anche nel giorno delle nozze desiderano dare spazio alla propria passione, che sia per la subacquea, per il cinema o per gli animali. Una rapida ricerca in rete è sufficiente per scovare le scelte più singolari. C’è chi si sposa indossando i costumi di Shrek e Fiona, con tanto di pelle dipinta di verde, o quelli di Alice e del Cappellaio Matto, con un bruco gigante a far da celebrante (e gli invitati rigorosamente “a tema”). Coppie che, subito dopo le nozze, si lanciano col paracadute dal pallone aerostatico dove è stata celebrata la cerimonia, o che per dire sì si immergono con bombole e respiratori (gli invitati,in questo caso, per lo più aspettano all’asciutto). E che dire della coppia che, amando l’apicoltura, ha deciso di convolare a nozze fra le arnie, lasciandosi ricoprire di api? E i due che si sono sposati correndo la maratona (lui indossava una maglietta nera con stampa smoking, lei tuta bianca e veletta sul cappellino da baseball)? La fantasia non ha limiti, al punto che il matrimonio a Las Vegas, con Elvis Presley e Marylin Monroe a fare da testimoni, al confronto è roba da dilettanti.

D’altro canto, anche chi non ama particolarmente l’azzardo può dare un’impronta unica al proprio matrimonio scegliendo una location singolare. Come la coppia di danesi che si è sposata a Corleone, affascinata dalle romanzesche vicende del Padrino, o quelli che scelgono per il loro sì il romanticissimo balcone di Giulietta. Senza dimenticare le grotte, i castelli e i panfili che ormai sono praticamente “all’ordine del giorno”.

Condividi l'articolo

Lascia un commento