Mondellolido News

Mondellolido News


Viaggi

Secondo una delle interpretazioni, “luna di miele” deriva dall’usanza degli sposi nell’antica Roma di cibarsi di miele nel giorno successivo alle nozze. Poiché un giorno veniva anche definito “una luna”, ecco spiegata l’espressione

Il viaggio di nozze è il primo momento davvero privato degli sposi, ed è anche il primo momento in cui i due possono finalmente riposarsi dopo le fatiche dell’organizzazione della cerimonia. Un viaggio particolarmente importante, dunque, da pianificare con attenzione perché niente possa andare storto e guastare uno dei ricordi più belli della vita di una coppia. Sebbene buona parte della gente ormai organizzi agevolmente il proprio viaggio su internet, conviene per questa volta affidarsi a un’agenzia. Per evitarsi uno stress in più, in primo luogo. Affidandosi a dei professionisti, poi, si può avere la ragionevole certezza che tutto andrà bene. Che le coincidenze siano calcolate a puntino, ad esempio, o che la prenotazione alberghiera, con tutti i servizi richiesti, vada a buon fine. Affidandosi a un’agenzia, inoltre, c’è la possibilità di richiedere la partecipazione ai costi del viaggio da parte degli invitati. Molte agenzie, infatti, offrono la possibilità di acquistare quote del pacchetto. In pratica, piuttosto che regalare una parte del servizio di piatti o bicchieri, si regala una parte della luna di miele. Per quanto riguarda la scelta della meta, essa va fatta con ogni cura, tenendo conto dei gusti e delle preferenze di entrambi. Assecondando solo uno dei due, infatti, si rischia di rovinare irrimediabilmente il viaggio fra recriminazioni e delusione.

Se gli sposi non hanno una comune, spiccata preferenza, si può mettere insieme un viaggio che coniughi caratteristiche differenti, ad esempio organizzando un soggiorno al mare di tutto riposo seguito da un periodo di “vita” in una metropoli. Molte agenzie, d’altronde, sottopongono agli sposi proprio una soluzione di questo tipo. Si può fare, ad esempio, un tour dell’Australia, con visita alle città principali, alle zone desertiche, alla barriera corallina, e trascorrere poi una decina di giorni in Polinesia. Oppure abbinare un soggiorno a New York con una crociera ai Caraibi. Una particolare combinazione aerea consente di trascorrere qualche giorno nella sempre romanticissima Parigi per poi spostarsi a Mauritius, isola che, peraltro, anche da sola è una delle destinazioni più “gettonate”.

Nell’antica Babilonia, il cui calendario seguiva le fasi lunari, per tutto il mese successivo alle nozze il padre della sposa forniva al genero una bevanda alcolica: l’idromele

Recentemente, poi, si è imposto all’attenzione anche il Sudafrica, paese capace di offrire tutte insieme le più diverse emozioni esotiche. In ogni caso, non organizzate mai un viaggio troppo “intenso” e ricco di attività. Da una parte, sarete sicuramente stanchi dopo mesi di preparativi e un ultimo periodo sicuramente molto faticoso, fisicamente e mentalmente; dall’altra, non dimenticate che la luna di miele è un periodo in cui stare vicini, apprezzare la reciproca compagnia, rilassarsi, lontani da ogni impegno lavorativo o familiare.

Condividi l'articolo

Lascia un commento